Contact info: (+39) 0438 73578 | info@zetapool.it

Nella crescente esigenza di gestire un impianto natatorio in maniera polifunzionale si ha la necessità di ottimizzare gli spazi per poter svolgere in contemporanea diverse attività.

Per questo è sempre più crescente la richiesta, da parte delle imprese costruttrici degli impianti, di poter inserire pareti mobili e paratie per rendere più versatile la piscina e risolvere qualsiasi problema di impiego di spazi d’acqua, inoltre danno pregio e lustro all’intero impianto natatorio.

 

Cod. 1992

Pontile manuale

  • La struttura e metallica tridimensionale, una trave reticolare spaziale in acciaio inossidabile AISI 304 ( a richiesta AISI 316) Dimensioni: a seconda della larghezza lunghezza dell’impianto natatorio.
  • Il pontile è appoggiato tramite ruote sui bordi della piscina, le ruote hanno un anima in acciaio rivestite di gomma e possono traslare liberamente lungo il lato lungo della piscina, ci sono 4 ruote 2 per lato.
  • Il pontile ha gli ancoraggi delle corsie e dei blocchi di partenza, interamente rivestito con griglie in compound di polipropilene inalterabile ai raggi UV e ad agenti chimici presenti nell’acqua, di colore a scelta utilizzando pezzi piani e speciali a “L” (pezzo unico) con bordo arrotondato antiscivolo, con delimitazione di colore scuro in corrispondenza delle mezzerie delle corsie di gara come le norme FINA impongono e in conformità con le corsie della vasca esistente.
  • La struttura resiste ad un sovraccarico accidentale (oltre ai carichi permanenti) di 250 Kg/mq in assenza di acqua (in presenza si produce una spinta favorevole verso l’alto).
  • La trave reticolare spaziale e composta da correnti superiori e inferiori collegati da aste e bielle, per resistere a forze verticali (spinta nuotatori in virata).
  • La struttura è controventata per rendere la struttura rigida e indeformabile.
 

Cod. 1993

Pontile motorizzato con radiocomando

Questo articolo corrisponde ad un pontile come visto sopra, ma in più ha una novità assoluta; la motorizzazione.
Infatti il pontile viene fatto muovere non più manualmente ma tramite due motori elettrici a corrente continua con supervisione di un PLC e di svariati sensori che ne controllano la posizione momento per momento, evitando manovre errate e pericolose. Inoltre dispone di dispositivi di sicurezza per evitare qualsiasi danno a cose e persone.

Il tutto alimentato a 24 volt in corrente continua con speciali batterie riposte in compatimenti stagni in acciaio inox.

Il radiocomando è semplice ed intuitivo per rendere la movimentazione del pontile semplice ed affidabile.

Paratia mobile

Guarda il video dei nostri pontili mobili per piscina.